giovedì 13 novembre 2014

Razzistelli no pasaràn

       Dopo il noto exploit coi noti risultati di Matteo Salvini al campo rom di Bologna, città che se una volta si chiamava la Rossa un motivo ci sarà pure..,dunque a Salvini martedì su La7, Andrea Scanzi j'ha fatto li bozzi come diciamo qui - e per me ha fatto bene, il video). Non dimentichiamo che la Lega Nord appoggia la Le Pen ed è appoggiata anche da quei buontemponi di Casa Pound.


      E tuttavia Matteo 2, dopo le proteste di alcuni abitanti di Tor Sapienza contro la presenza di extracomunitari, fomentate (mi ci gioco quel che volete) da elementi di destra, non pago del primo round ha detto che vuole venire anche qui..


     Ora che ci sia malessere nelle fasce più deboli della/delle grandi città (mentre intanto la polizia bastona gli operai e Matteo1 pensa alle cene coi banchieri e agli incontri col condannato) dunque è indubbio che ci sia il rischio di disordini che possono sfociare solo in una guerra tra poveri.


   Ma i 'razzistelli' come dice Scanzi e i fascistelli aggiungo io, no, no pasaràn.




11 commenti:

  1. A Firenze invece mi sembra che non sia stato organizzato nessun presidio in merito. Bah!
    Grazie della visita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. forse al momento è meno coinvolta di altre città.. ciao

      Elimina
  2. come dice Crozza...la risposta di Salvini è....
    TOMBINI DI GHISA!!!!

    RispondiElimina
  3. Troppo forte la parte "Cosa vogliamo" del manifesto, praticamente i sani principi sanciti nella meravigliosa costituzione dell'immaginifco bobbolo thajathano, di sicuro la più bella, meravigliosa e generosa al mondo.
    Però momentaneamente, essendo il suddetto bobbolo ridotto co' le pezze ar culo, non farebbe meglio a manifestare per una cosa più semplice e di facile realizzazione?
    Suggerisco: siccome è risaputo che negli estremi quartieri di periferia vive gentaccia nel degrado più assoluto e l'indifferenza di qualsiasi rappresentante delle istituzioni, perchè non vi battete affinchè questi centri di accoglienza essendo abitati da onesti esseri umani non vengono realizzati in quartieri più eleganti, tipo i parioli, la farnesina, il centro storico, il vaticano ove abitano personcine perbene e non razziste?
    Tra l'altro ci faremmo anche un figurone della madonna con ch ci guarda e giudica dall'estero

    RispondiElimina
  4. Sono d'accordo con Fracatz. E' facile parlare quando il problema non ci tocca direttamente, altra cosa è vivere accanto a un campo nomadi o nelle periferie degradate dove la delinquenza è all'ordine del giorno. Il mancato controllo del territorio e il finto buonismo possono far esplodere la rabbia di chi è sempre e comunque vittima

    RispondiElimina
  5. sarebbe come dire: razista mi? L'è lu che l'è negher! Insomma, i poveri si lavano poco, sono spesso nervosi, se hanno molta fame diventano insistenti.Altra cosa le canaglie, che se la cavano bene sempre. Dunque serve intanto fornirli di bagni e docce, dargli da mangiare e ascoltare cosa dicono e questo non è buonismo. E non facciamo equivalenze facili tipo "nomade=ladro" o "immigrato=delinquente".E nemmeno Renzi= Salvini...

    RispondiElimina
  6. A furia di fare il pirla....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già, ma più pirla quelli che gli vanno dietro senza capire l'origine dei problemi..

      Elimina
  7. @Fra
    @ Pyprerita
    anche a me è venuto il pensiero 'come mai non li mandano ai Parioli'? in effetti la gestione (ma la cosa risale già agli anni scorsi) non è la migliore

    RispondiElimina
  8. un articolo un po' lungo ma interessante di un operatore che ha vissuto le cose da 'dentro':
    http://www.communianet.org/polis/tor-sapienza-operatori-e-antirazzisti-unico-antidoto-alla-guerra-tra-poveri

    RispondiElimina