venerdì 25 maggio 2012

E poi che altro? era solo una battuta

 
.. perché invece il caos continua, ogni giorno di tutto di più: maggiordomi del Papa infedeli e banchieri del Papa che si dimettono, presidenti del consiglio che aspirano alla poltrona di Presidente della Repubblica (tenero lapsus di Angelino vero?) nello stesso momento in cui vengono fuori le cifre da lui pagate alle simpatiche olgettine che si mascheravano da Bocassini, legge sulla corruzione non pervenuta, taglio di qualche parlamentare forse, ma per l'apparato come dice Crozza continuiamo a spendere più di Buckingham Palace e della Casa Bianca; mentre in metà destra (Lega non prevenuta) stanno cercando di pescare un leader dalle macerie (per favore diteci se Montezemolo si candida o no ché l'ansia ci attanaglia) a  sinistra Bersani, schivato forse Renzi (sulla T-shirt di un fiorentino: il sindaco che la destra c'invidia) dà l'idea di continuare a smacchiare i giaguari, in compenso D'alema (sì, lui) sembra concordare con la riforma avanzata dalla destra perché gli ricorda la Bicamerale che lui amava tanto e in definitiva c'è il rischio concreto di tornare a votare con la Porcata calderoliana. Santanché, Mussolini, Gelmini e Meloni continuano ad essere le politiche di riferimento per le TV (God save Camusso) e poi dice che uno smette di pagare il canone.
Iniziale approvazione di  una enorme discarica presso un sito patrimonio dell'Unesco poi rientrata dopo le proteste di tutti ad esclusione della Polverini, dimissioni del commissario straordinario e nomina di uno nuovo; il sindaco Chiamersercito non sa più che cagxxta ideare per indispettire i suoi concittadini (risparmio la lista per questioni di tempo) mentre un altro sindaco neoeletto al sud gira con la pistola (poi cortesemente sfilata dalla cintura), e una parlamentare va a far spesa all'Ikea accompagnata da tre guardie del corpo mentre non si hanno più notizie da ieri di un testimone di giustizia in Calabria (Pino Masciari) lasciato solo.
Santoro si pizzica con Grillo che si pizzica col neosindaco di Parma (ma è normale, siamo umani), dalla trasmissione di Santoro a 20 anni da due sconvolgenti stragi emergono con chiarezza - se si riesce a star dietro a tutti i nomi dei mafiosi (cosa sapremmo senza Travaglio, Scarpinato e Ingroia?), le trame nere che hanno avviluppato (e ancora in parte avviluppano) l'Italia, ma un Andreotti può continuare a circolare indisturbato e riverito, un Casini può farsi passare per santo, Schifani resta al Senato e berlusconi si permette pensare appunto senza ridere alla presidenza della Repubblica. E però un capo della polizia (quello più pagato) paventa che il rischio di nuovi attentati provenga dagli anarchici (e come no?) mentre a Brindisi non si è riusciti a sbattere il mostro in prima pagina (ma va?).
Mentre di bloccare la costosa Tav non se ne parla e neppure l'inutile parata del 2 giugno (il 2 a Roma contromanifestazione per l'acqua), ai terremotati arriverà solo qualche briciola pubblica e sarà bene che si rimbocchino subito le maniche (infatti in Emilia alle 3.40 non rideva nessuno perché la cricca s'era già mangiato tutto le volte precedenti).
In Grecia i neonazi hanno cominciato a rompere le balle agli immigrati (solo questo sanno fare, rompere le balle),  in Grecia e in Spagna non si sa che fine faranno le banche e soprattutto i risparmi dei greci e degli spagnoli. Merkel tiene duro (ma dove pensa di arrivare?), Hollande quasi incespica un po' goffo, ma pare tipo deciso.
SuperMario un po' in difficoltà ma forse regge.
Io non so se me la cavo.

18 commenti:

  1. "Se tutto va bene, siamo rovinati" :)

    RispondiElimina
  2. commedia all'italiana del 1983
    (ma quella almeno era erotica..)
    ciao Luca
    :)

    RispondiElimina
  3. almeno una buona notizia stasera, Masciari tornato a casa!

    http://www.lettera43.it/cronaca/masciari-torna-a-casa-era-sparito-nel-nulla_4367552240.htm

    RispondiElimina
  4. Bello il logo del caos...Concordo con tutto tranne che sull'abolizione della parata del 2 Giugno. Sono rimasto bambino, le parate mi emozionano; me la guardo tutta.
    Dell'elenco la cosa più straordinaria è che sia possibile anche solo ipotizzare una discarica accanto a Villa Adriana. Fe-no-me-na-le! Fuori l'autore! Cioè fuori definitivamente dai coglioni...
    Un bacetto da vecchio nonno con auguri di b.f.s. o anche b.w.

    RispondiElimina
  5. Bellissimo e graffiante articolo e tutto da condividere e da applauso!Se non fosse per la rabbia ...

    RispondiElimina
  6. Tutto giusto, non a caso il caro GRAMSCI, diceva delle classi dirigenti del nostro paese, cose brutte. Solo che oggi anche gli ex - comunisti, vi fanno parte. Cari saluti.

    RispondiElimina
  7. Nel caso un domani il caimano diventasse Presidente della Repubblica,il Quirinale diventerebbe una casa di appuntamenti,penso proprio che rischieremo l'espulsione dalle Nazione Unite...

    Grillo è meglio che si dia una calmata e faccia lavorare sto Sindaco senza che faccia il padre padrone,altrimenti col fischio alle prossime elezioni nazionali arriva a due cifre in percentuale.

    Da Freedom sull'utilità dei partiti politici

    Almeno spero che nel corso degli anni ci sia un robusto taglio del numero dei politici,di pari passo con le loro retribuzioni.

    Chi ci governa e chi fa opposizione, deve stare in linea con la situazione economica del paese.

    Ciao

    RispondiElimina
  8. in queste ore così gravide per la nazione, abbandonati ai bomboloni del mulino bianco, la giusta ricarica giornaliera

    RispondiElimina
  9. hehehhehehe... altro che corvo, ben fatto!

    RispondiElimina
  10. all'apice del Caos _casini a ogni spigolo_ ecco gli intrecci oscuri di potere tra il Governo italiano e la Chiesa. miserere. cose da preti... emozionanti quasi come Padre Ralph d'uccellin di rovo.ah

    RispondiElimina
  11. Grande è la confusione sotto il cielo, ma la situazione non è eccellente ... siamo in Italia.

    RispondiElimina
  12. Sono saltati tutti gli argini. Le regole se non vogliamo chiamarli 'valori'.
    Capisci perchè dal mio 'in-finito' non riesco a uscire?

    sherabuonadomenicancoradinuovocolsole

    http://sherazade2011.wordpress.com/

    RispondiElimina
  13. Condivido su tutta la linea. Ormai siamo assuefatti alle notizie, anche le più sconvolgenti, come quelle che vengono fuori su Falcone e Borsellino. Ma tutto prosegue come se niente fosse. Leggevo poco fa che il Papa è stato fischiato per non aver parlato della Orlandi, e guarda cosa sta venendo fuori sul Vaticano (non che ci fossero dubbi). Io non ci capisco niente di cose vaticane, ma mi dà l'idea che ci sia una sorta di resa dei conti, che mi fa paura.

    RispondiElimina
  14. Ma i Maja che dicono? redcats

    RispondiElimina
  15. meglio emigrare in Belgio...
    io ne ho le balle piene di sto paese...

    RispondiElimina
  16. che poi un papa, l'essere sulla terra più vicino a Dio, sia padrone di una banca... mmmmm mah... direi che fa strano no ???

    RispondiElimina
  17. ecco, avevo proprio bisogno di un bell'elenco aggiornato per rinfocolare la mia depressione!

    anche se, alla notizia che "è stato il maggiordomo!", ho iniziato una ridarella che ancora mi accompagna ...

    RispondiElimina