martedì 29 maggio 2012

Ma quale parata!!

Personalmente ero già contraria - e lo sarò sempre! - a questo sfarzo militaresco in pompa magna, la Repubblica si può onorare in ben altri modi....... figuriamoci ora!!!

Che i soldi della parata vadano ai terremotati!!!

Anzi dico di più: che i militari, anzi soprattutto i loro generali e colonnelli, toltisi le medaglie e gli stivali luccicanti, vadano a dare una mano a spalare le macerie!!!

17 commenti:

  1. e l'Italia quella onesta sarebbe assai contenta se li vedesse, i papaveri a stellette, rinunciare a mostrar la vanità e aiutare in quel giorno la terra emiliana massacrata.
    intanto si muova anche il Popolo.
    non andiamo ad ammirar la loro vanità

    RispondiElimina
  2. l'esercito: un altro impero duro da smantellare.. l'invito a spalare le macerie mi sembra giusto

    RispondiElimina
  3. ho trovato questa lettera mandata a Napolitano dall'Anpi-Esquilino (Roma) e l'ho mandata anche io http://www.quirinale.it/ (riquadro mail in alto a destra)

    Illustrissimo Sig. Presidente della Repubblica, Lei ha chiesto ai giovani di aprire porte e finestre, anche qualora le trovassero chiuse. Le chiediamo con tutto il rispetto di dare l’esempio: apra porte e finestre alla Solidarietà; trasformi il 2 giugno da festa della Repubblica militare a festa della Repubblica solidale. Inviti il Governo, in quanto sua prerogativa costituzionale, ad annullare la parata militare che l’anno scorso era costata 4,4 milioni di euro e che secondo il ministero della Difesa quest’anno costerà quasi 3 milioni di euro. Le chiediamo con rispetto che quei denari siano investiti in opere di solidarietà con la popolazione stremata dal terremoto, verso i cittadini italiani dell'Italia del nord e che quei contingenti chiamati a sfilare vengano utilizzati nelle zone bisognose di aiuti. Grazie con tutto il cuore.
    (firma)

    RispondiElimina
  4. maddecheaò!
    la parata si farà.
    sobriamente.
    una paratina.
    in compenso i romani in questo periodo stanno uscendo fuori di testa per il traffico, se possibile ancora più congestionato!
    il sedicente sindaco però sarà contento: ha già l'esercito sotto mano, c'è solo da chiamarlo!

    RispondiElimina
  5. Giova . e.mail mandata . grazie

    RispondiElimina
  6. @ Nheit
    @ Acqua
    grazie!!

    @ Gatta
    sei tremenda ;)

    RispondiElimina
  7. il problema è alla base, il 90% quadambia meno di 70.000, fa finta di non saperlo perchè nessuno glielo spiega e quindi è l'altro 10% a dettare le regole.
    Non mi sembra che quando c'erano loro smisero di buttare soldi al 2 di giugno, oggi invece ci sono essi

    RispondiElimina
  8. credo sia la prima volta in assoluto che io e te la pensiamo allo stesso modo...
    quoto al 110% le tue parole...

    ma..tanto se ne fottono, e la parata si farà...
    p.s. e tu credi che quel buffone abbia letto la tua lettera???

    RispondiElimina
  9. il Presidente ha detto che la parata si terrà . ma in modo sobrio . cosa sarà il "sobrio ?"
    Intanto i soldi per l'allestimento di parata sono stati elargiti prima del terremoto . non si recuperano .
    Giova . anche per il ponte di Messina sono stati firmati i contratti berlusconi .e le penali per il non avvio sono enormi . anche per questo Monti credo non si pronuncia chiaramente .

    RispondiElimina
  10. non solo... cosa cavolo aspettiamo a far tornare dall'afganistan i nostri strapagati e stracostosi militari ???

    invece no, come al solito... hanno aumentato la benzina di due cent... e rimarrano in eterno tra le accise... che ne godano i governanti a venire !!!

    ladri, tutti quanti ladri !!!

    dopo che hanno approvato il dimezzamento del rimborso elettorale (ma solo per questa tornata) ancora più LADRI !

    RispondiElimina
  11. @ Nherit
    @ Ida
    @ Fra
    @ Luigi
    @ Stefano

    grazie per i commenti

    sì, parata "sobria" e pure il ricevimento dopo la parata!!
    deciso dl presidente della repubblica che è anche guarda caso capo delle forze armate (Art. 87 della Costituzione)..

    che faranno, ridurranno del 20% le pizzette, i tramezzini e gli spumantini, dolendosi tanto per gli emiliani in tenda??

    RispondiElimina
  12. Già,ci vorrebbe un minimo di ragionevolezza,ma è diventata merce rarissima.

    Quando ci sono in ballo ragioni militari non c'è verso di far cambiare nulla,e non è una questione di fondi da dirottare,molti di essi sono già stati destinati,ma si darebbe un segnale di umanità verso quelle terre e quelle popolazioni.

    Si,il tricolore drammaticamente sarebbe perfetto nel modenese.

    Ciao

    RispondiElimina
  13. Per fortuna il 2 giugno tornerà in Piazza anche il popolo dell'acqua:
    "Ma il 2 giugno sarà molto di più di una manifestazione per l’acqua, perché in campo scenderanno tutte le battaglie per i beni comuni, ad indicare un continuum di lotte, mobilitazioni, vertenze che, contro la crisi e le politiche liberiste dell’Unione Europea e dei Governi, mettono assieme la difesa e la riappropriazione sociale di ciò che a tutti appartiene, la ricostruzione dei legami sociali e l’urgenza di una democrazia reale fondata sulla partecipazione diretta alle scelte che tutte e tutti riguardano." (Marco Bersani Attac)
    Ciao. Ammiro il tuo essere sempre sulle cose importanti, con la testa e non solo.

    RispondiElimina
  14. Le parate militari, in un Paese diviso come il nostro, hanno sempre avuto un sapore ipocrita e patetico. Quella di sabato lo avrà un po’ di più.

    RispondiElimina
  15. Ce la potevano risparmiare e fare ciò che dovevano.
    Napolitano s'è rincojonito da un bel pò.
    baci.

    RispondiElimina
  16. Ce la potevano risparmiare e fare ciò che dovevano.
    Napolitano s'è rincojonito da un bel pò.
    baci.

    RispondiElimina