mercoledì 19 marzo 2014

Mamma mia che impressione!

di Marco Travaglio
La prima volta che Angela Merkel si disse “colpita” da un politico italiano fu il 4 luglio 2006, nello stadio di Dortmund, durante la semifinale dei Mondiali di calcio fra Italia e Germania (2-0). Il politico italiano era il premier Romano Prodi. “La Cancelliera – raccontò poi Napolitano a Repubblica – è simpaticissima: mi ha detto che a tre minuti dalla fine del match Prodi le ha confidato di odiare i rigori, e immediatamente l’Italia ha segnato: cosa che l’ha colpita moltissimo. È il famoso ‘fattore C’, come si dice. Prima di partire ho pregato Prodi di prestarmelo’…”. Quindi frau Angela era rimasta colpita dal culo di Prodi. Da allora, ogni volta che vede un politico italiano, rimane regolarmente “colpita” o “impressionata”. È come se avesse un modulo unico prestampato prêt-à-porter da usare negli incontri con i nostri statisti (tanto i giornali italiani si bevono tutto). Anche per una questione pratica, di comodità. Lei è lì dal 2005, mentre i nostri premier cambiano alla velocità della luce: in nove anni di Cancellierato, ha visto avvicendarsi a Roma Berlusconi, Prodi, ri-Berlusconi, Monti, Letta Nipote e Renzi. Nel marzo 2007 la Merkel viene a Roma e Prodi e Veltroni la portarono a spasso per musei. Alla fine indovinate cosa dice? “Sono rimasta molto colpita”. Nel 2008 riceve il Cainano a Berlino e lì fa un’eccezione: né impressionata né colpita, anche perché l’incontro va malissimo. L’italiano tenta di venderle il fondo salva-Stato di Tremonti e lei non ne vuole sapere. Alla fine parla solo lui, millantando uno strepitoso successo: “Con la Germania stiamo collaborando molto bene. Abbiamo il vantaggio di appartenere alla stessa famiglia della democrazia e della libertà del Ppe, con Angela siamo seduti spalla a spalla nel Consiglio europeo e finora non c’è stata decisione che io ricordi in cui le nostre posizioni sono state diverse”. Di lì a tre anni, dopo i cucù e le altre figurone, viene seppellito dalla famosa risata Merkel-Sarkozy. Nel novembre 2004 tocca a Monti, a Strasburgo: la Merkel si dice “molto impressionata dalle misure” ovviamente “strutturali” che il sobrio professore le ha appena illustrato. ... (segue)

13 commenti:

  1. "Impressionata "può esprimere sensazioni diverse....

    RispondiElimina
  2. ..................e 'a femmena è rimasta sott''a botta 'mpressiunata....................

    ma con quale coraggio vanno a chiedere soldi quando tutti loro abbuscano a fine mese almeno il doppio de la culona

    RispondiElimina
  3. il problema che all'esteri ci vanno tutti signori che una volta "arrivati" si comportano come agnellini di fronte lalla pantera tedesca... rigare dritti, parlare bene della Germania se no si fa' una brutta fine; tutto questo per non scatenare la finanza e tenere basso lo spread

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai voluto 'o fiscal compact?.. e mo' taci..

      Elimina
  4. Eccola. Cambio il link...
    Se Lei è impressionata, figurati noi.

    RispondiElimina
  5. Ha pienamente ragione il mio padrone e amico frà. In Germania i loro politici prendono di meno di quelli italiani, ma i stipendi del popolo tedesco sono molto più alti di quelli del nostro popolo, che, come sentito al tgcom24 nell'indice intervista verso un'impiegata pubblica, vengono usati anche come bancomat per lo Stato. Sei stata in Svizzera, vero? Non so il cantone, ma basterebbe osservare il comportamento italiano su quella nazione. Impeccabile. Però, dolce fanciulla quando scendono in Italia per le ferie il loro comportamento cambia. Lo sai perché? Perché in Italia non ci sono regole, e come lo sanno loro, lo sanno anche i politici europei. La situazione drammatica non dipende dai politici, ma da noi tutti. Chi di più, chi di meno, e non possiamo che essere presi per il culo da una donna che di politica ne sa più dei nostri Presidenti del Consiglio. Attenzione ho scritto politica erroneamente, scriviamo che lei cura gli interessi del proprio paese, perché la vera politica non riesce a farla più nessuno. Una carezza come sempre...[¥] Ps: Anche se in ritardo auguri a tutti i papà ad esclusione di lorenzo!

    RispondiElimina
  6. Peccato che il culo riusciamo a farlo solo con il calcio. Tu pensi che D'Alema ha dato la maglietta di Totti perché vuole quello di Renzi? [¥]

    RispondiElimina
  7. Buongiorno! E' che i nostri politici sono tutti, ognuno a suo modo, impressionanti...

    RispondiElimina
  8. Ah ma allora sei tornata.
    Shera ciao ciao

    RispondiElimina
  9. Certo che insieme fanno una bella coppia: Una ladra l'altro pirla.

    RispondiElimina
  10. Anche Obama è rimasto impressionato da Renzi!

    RispondiElimina