sabato 23 giugno 2012

Buone nuove per Roma

Difficile trovare qualche notizia positiva in questo periodo, così mi sono per un po' taciuta.
Ma l'altra sera, saltellando tra autobus, metro B e metro A, sono arrivata in zona Tuscolana, o meglio "ar Quadraro" che non conoscevo se non di nome e finalmente a Largo Spartaco, sede dell'omonimo Centro sociale (bello il murales),  dove si teneva la prima assemblea pubblica di Sandro Medici, presidente molto bravo e molto 'sinistro' del X Municipio, che si candiderà alle prossime elezioni comunali.  Io non so come andrà a finire anche se in cuor mio tifo già per lui, che avevo pure incrociato a una riunione di ALBA.
Di certo non basterà all'attuale BravoSindaco far tagliare tanta erba dei giardini o ridipingere segnaletiche stradali scolorite per far dimenticare tutte le nefandezze amministrative (penultima, le tende ai terremotati emiliani con lui in posa, che hanno imbarcato acqua con la pioggia e registrato 47° col caldo, o il nuovo tratto di metro inaugurato in fretta con gli ascensori che si bloccano e l'intonaco che si stacca) ma soprattutto iniquità politiche! ultima la celebrazione della X Mas. Dunque non se ne può davvero più della destra becera.  Ma al tempo stesso bisognerà anche seguire i passi dell'opposizione (nelle sue plurime e variegate componenti) cosicché non abbiano a ripetersi gli errori del passato - da una parte - e si sappiano affrontare adeguatamente e in modo innovativo le sfide della nuova e difficile situazione,  romana, italiana ed europea (e mi fermo qui)..
Nella foto accanto a Sandro in camicia blu, la direttrice del Manifesto Norma Rangeri, Mina Welby e altri e altre rappresentanti di movimenti e associazioni (qui l'articolo  dal Manifesto di oggi). Ero così contenta nel venir via che ho fotografato persino i bei mosaici della fermata. :)

Domani altra assemblea a Testaccio, organizzata da Non Tacere, con Castronovi, Berdini e don Sardelli (il prete ribelle che negli anni '70 lavorava con gli abitanti delle borgate) . Insomma qualcosa si sta muovendo..

10 commenti:

  1. Be', qualcosa si muove, ed è un bene, perchè anche se Roma si dovrrebbe vincere facilmente, visto il livello così basso di Alemanno e camerati, è importante vincere con della qualità, e da questa gente potrebbe venire qualità. Belle immagini...

    RispondiElimina
  2. Concordo, anche se le vittorie non sono mai scontate (anche la volta scorsa si pensò che la destra non potesse proprio vincere..).
    La situazione è ancora fluida, ma il punto sarà anche la 'sfida' politica con l'eventuale candidato del PD, perché i programmi sono inevitabilmente destinati a divergere su svariati punti
    un saluto!

    RispondiElimina
  3. Sì, è vero, le vittorie non sono mai scontate, e concordo sulla sfida al PD, sperando questo porti in avanti l'asse politico, a Roma come in Italia.

    RispondiElimina
  4. ...c'è un movimento di presa di coscienza da parte di un sempre più importante numero di cittadini. Se prima il voto era visto o considerato come un mero atto di delega, ora non lo è più.
    Sempre più incontro persone che vogliono risposte da politici abituati a dare solo ordini.

    Aledanno: non oso immaginare come lascerà Roma ... per recuperare i danni provocati dal suo passaggio avrete un immane sforzo da fare.

    Camosciobianco

    RispondiElimina
  5. Iniziative interessanti, che dimostrano quanto nonostante tutto ci sia ancora un'Italia che ci crede e si impegna

    RispondiElimina
  6. Camoscio
    Luca

    concordo!
    un salutto

    RispondiElimina
  7. Berdini (urbanista)
    Castronovi
    don Sardelli

    (l'audio non è il massimo..)

    http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=5CsuYu4vJR8

    RispondiElimina
  8. tutti che si candidano per diventare sindaco di Roma... un motivo ci dovrà pur essere.

    RispondiElimina
  9. Non c'è da stare allegri anche a Torino con Fassino,ma voi state peggio con il tarantolato sgombra neve di quest'inverno,e con la parentopoli delle assunzioni all'atac.

    Spero che alla prossima tornata comunale ci sia più attenzione,come alla regione Lazio del resto,ma qui con Cota anche noi "stamo messi bene"

    Ciao Gio

    RispondiElimina
  10. @ Enio
    direi che, genericamente parlando, ci sono molti aspiranti ovunque a sedersi su poltrone e poltroncine..
    ciao


    @ Ivo
    concordo, certo Alemanno+Polverini sono una coppia insuperabile, ma pure Fassino e Cota..
    attendiamo con impazienza le prossime elezioni vero?
    salutone

    RispondiElimina